Scopri La Palmaria, il Tino e il Tinetto

Un’isola molto vicina a terra

Questa potrebbe essere una descrizione molto sintetitca dell’isola della Palmaria. Infatti quest’isola è separata dalla terra ferma da un lembo di mare di soli 200 metri

Ma se hai sentito solo nominare la Palmaria e non hai la piú pallida idea di dove si trovi, come raggiungerla e cosa puoi vedere su questa piccola isola ecco allora che sei nel posto giusto

In questo articolo ti promettiamo che imparerai a conoscere i principali punti di attrazione dell’isola cosí che sarai capace di anadare lá e visitarla senza compiere nessun errore o dimenticanza

DOVE SI TROVA

Quest’isola si trova nella provincia di La Spezia  e rappresenta uno dei simboli distintivi del bellissimo Golfo Dei Poeti. Anche se la isola è di piccole dimensioni, infatti non raggiunge 2km quadrati, è la piú grande della Liguria.

Appartiene al comune di Portovenere ed è stata inserita insieme a quest’ultimo e alla vicine Cinque Terre(LINK) nel patrimonio dell’umanitá UNESCO(link)

Potrai raggiungere la Palmaria percorrendo l’autostrada A12 GENOVA-LIVORNO ed uscendo o a La Spezia oppure a Sarzana

Se ti stai chiedendo perchè da un casello o ad un altro ti rispondiamo subito

Esistono 3 porticcioli che offrono il servizio trasporto passeggeri sino alla Palmaria: Lerici, LaSpezia e Portovenere

A seconda di quale porto vorrai utilizzare per raggiungere l’isola dovrai uscire a Sarzana per il Porto di Lerici o a LaSpezia per il porto della cittá

Qualsiasi porto turistico tu scelga tieni in conto che non è possibile raggiungere l’isola con l’auto

L’isola è estremamente piccola e percorribile a piedi

Considera anche di affittare una casa nelle vicinanze se vuoi fare le cose con maggior tranquillitá

Noi TerreDelMagra abbiamo un vasto portafoglio di case in affitto(Click qua) consulta il nostro portale per trovare una comoda soluzione per te e la tua famiglia

In definitiva avrai bisogno di un auto per raggiungere i porti in quanto sono tutti distanti anche dalle relative stazioni ferroviarie. Il porto di LaSpezia situato in Via Morin ha il grande vantaggio di avere svariati parcheggi nelle vicinanze rispetto quello di Lerici. Tienilo a mente!

ORARI E GIORNI DEI TRAGHETTI PER LA PALMARIA

A seconda del porto che sceglierai variano gli orari di partenza.Tieni in conto che il servizio è sospeso durante la stagione invernale e riprende in primavera

Devi sapere che il servizio è storicamente gestito dal Consorzio Marittimo turistico delle 5 terre 

Ti consigliamo vivamente di visitare la loro pagina per prenotare i biglietti

In quanto causa COVID19 alcuni orari e servizi possono variare

Dunque per non rovinarti la tua escursione alla Palmaria, dai un occhio al loro sito e semmai chiamali. Loro gestiscono sia Lerici che LaSpezia e sono dunque il contatto perfetto per andare sul sicuro

COSA VEDERE ALLA PALMARIA

Sole mare e gabbiani?

No

Quest’isola non vi offre solo un bagno in una bellissima acqua cristallina. Ok, probabilmente il bagno al mare è una delle tue prioritá sull’isola ma sei a conoscenza di tutte le altre cose da vedere?

Come anticipato sopra quest’isola appartiene all’UNESCO ed  è area Marina Protetta

Un tempo apparteneva alla marina Militare infatti camminando sull’isola potrai vedere ancora dei resti di vecchie case con filo spinato o altre protezioni tipiche delle caserme militari

Ormai dismessa dal controllo dell marina, quasi la totalitá dell’isola è percorribile a piedi tramite degli interessantissimi sentieri immersi nella macchia mediterranea

Se non sei uno stambecco di montagna, non ti preoccupare, l’isola offre itinerari un pó per tutti i gusti e comunque la difficoltá non è mai elevata

Infatti l’isola raggiunge solo 200 metri di altezza sul livello del mare nel punto piú alto. Da ció potrai ben capire che non troverai mai una lunga estenuante salita 

Appena mettete piede sull’isola siete al Terrizzo, localitá di arrivo dei battelli

Troverete in prossimitá del porto dei traghetti un cartello dei sentieri

Se avete intenzione di vedere tutta l’isola allora armatevi di un buon paio di scarpe da trekking e dirigetevi verso il sentiero con la scritta “difficile”

Non vi spaventate, non fatevi intimorire dalla scritta ma dovete essere coscenti che il percorso dura all’incirca 4 ore

L’isola presenta vecchie cave di Marmo nero

Lascia un commento